Gole dell’Alcantara, Sicilia

CASE_ è stato in ferie e ciò significa che c’è del materiale nuovo per il blog. Prima di tutto, però, un post che vi avevo promesso tanto tempo fa. Esattamente quando vi ho parlato del Giant’s Causeway: “Sebbene le colonne basaltiche del Selciato del Gigante siano le più suggestive e famose al mondo, strutture simili esistono in varie parti della Terra: ci sono i Garni in Armenia, il Devils Postpile National Monument in California, (…) e le Gole dell’Alcantara in Sicilia. Di queste ne parleremo più approfonditamente in un altro post!”.

Provenendo dalla A18 o dalla Statale 114 Catania – Messina, uscite a Giardini Naxos e proseguite in direzione Francavilla di Sicilia, passando per i comuni di Gaggi, Graniti e Motta Camastra. Si arriva così al Parco Fluviale dell’Alcantara, che offre numerose possibilità di visita. Si può infatti scegliere di scendere all’interno delle Gole con l’ascensore o la scalinata privata, passando per il Visitor’s Center e i percorsi guidati, oppure decidere di usufruire della scalinata comunale (costo del biglietto di 1.50 euro) o ancora superare la zona turistica, dirigersi verso la frazione di Gravà, attraverso strade strette e sterrate, per avere viste sulla gole fuori dai percorsi più battuti.

In ogni caso si avrà l’opportunità di ammirare il basalto colonnare delle Gole, in alcuni tratti liscio e levigato, in altri grezzo e spigoloso, e di camminare e sostare sul letto del fiume, godendo di paesaggi meravigliosi e dell’acqua limpida e ghiacciata del fiume. Secondo alcune teorie, proprio il fiume, durante la sua millenaria discesa al mare, ha eroso e scavato il canyon che noi tutti oggi conosciamo, creando un paesaggio geologico fra i più particolari al mondo. Altre ipotesi vedono eventi sismici spaccare in due vecchi laghi basaltici formatisi dalla fuoriuscita di magma dalle fessurazioni consentendo all’acqua del fiume di insinuarsi al suo interno, o la massa lavica spaccarsi per effetto di enormi tensioni interne durante la fase di consolidamento e raffreddamento.

Inoltrandosi nelle spettacolari Gole dell’Alcantara, conosciute anche come Gole di Larderia, risulta evidente come ad oggi, qualunque sia stata la sua genesi, l’incessante scorrere delle acque e la conseguente erosione abbiano portato alla luce il cuore del corpo lavico, il cui interno mostra tipiche fessurazioni verticali con inconsueti prismi basaltici a sezione pentagono-esagonale, risultato delle contrazioni del lentissimo raffreddamento di corpi lavici di notevole spessore. I prismi esagonali sono di vario spessore ed assumono nei diversi tratti del Fiume le più differenti orientazioni: dal tipo ad andamento verticale o subverticale detto “a canna d’organo“, al tipo leggermente arcuato “ad arpa” e “a ventaglio“, a quello disposto orizzontalmente con una struttura che ricorda la classica “catasta di legna“.

P1100077
In questa foto si notato perfettamente le strutture basaltiche esagonali simili a quelle del Selciato del Gigante, in Irlanda del Nord

P1100101

In passato non era semplice addentrarsi dentro il canyon, largo 2 metri nei punti più stretti e 4-5 in quelli più larghi, a causa dell’acqua alta che rendeva necessario l’utilizzo di una muta e altre attrezzature speciali. Oggi invece, oltre ad esserci guide specializzate che forniscono l’equipaggiamento e guidano lungo il percorso, è possibile risalire parte del canyon con facilità perché il livello dell’acqua, per lo meno a Luglio e Agosto, è abbastanza basso da consentire il trekking lungo l’alveo.

20170727_13383720170727_134421

Infine, anche per chi non volesse avventurarsi lungo le Gole, è possibile godere della pace e del refrigerio del luogo costeggiando il fiume alla ricerca di una spiaggetta e di alcune rocce su cui riposarsi.

20170727_121125

P1100104

Annunci

2 pensieri su “Gole dell’Alcantara, Sicilia

  1. Davvero interessante il paragone con l’originale sentiero roccioso irlandese. Per i più avventurosi ci sono attività da praticare? E punti di ristoro?

    Mi piace

    1. Ciao Zcactus! Nel penultimo post abbiamo parlato di esperienze adrenaliniche in vacanza menzionando proprio le Gole dell’Alcantara per Body Rafting e River Trekking.
      Puoi trovare un piccolo chiosco proprio sul fiume e alcuni punti ristoro vicino l’ingresso; lungo la strada trovi invece trattorie e agriturismi. Puoi anche portare il pranzo a sacco ricordandoti che sei in un parco fluviale! 😉

      Grazie per il commento!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...